Livelli di qualità commerciale, indennizzi automatici e sicurezza degli impianti


Commerciale Gas & Luce Srl garantisce l'esecuzione delle prestazioni richieste dal cliente finale entro i tempi massimi previsti dalla normativa vigente.

I servizi di vendita e distribuzione del gas e dell'energia elettrica sono assoggettati alle disposizioni delle leggi vigenti ed alla regolamentazione da parte dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA).

L'Autorità, con appositi provvedimenti, definisce standard specifici e generali di qualità del servizio erogato ai clienti finali allacciati alla rete di distribuzione.

Per l'attività di vendita di gas naturale e dell'energia elettrica effettuata dalle Società di Vendita, ARERA ha previsto standard specifici e generali di qualità.

Le società di vendita sono tenute al rispetto delle disposizioni regolate con la delibera sopra citata relativamente ai clienti finali di energia elettrica alimentati in bassa e/o media tensione ed ai clienti finali del servizio gas naturale alimentati in bassa pressione.

I livelli di qualità commerciale sono distinti in Livelli specifici (riferiti alla singola prestazione da garantire al Cliente – Il mancato rispetto dei livelli specifici genera la corresponsione automatica di indennizzo al Cliente, riconosciuto in fattura.) e in Livelli generali (riferiti al complesso delle prestazioni).



LIVELLI DI QUALITÀ COMMERCIALE E RELATIVI INDENNIZZI AUTOMATICI – GAS e LUCE

Scarica i file 600.40 KB

RISPETTO LIVELLI DI QUALITÀ COMMERCIALE E RELATIVI INDENNIZZI AUTOMATICI COMMERCIALE GAS & LUCE

Scarica i file 336.58 KB
    STORICO

    Livelli qualità commerciale storico

    LIVELLI DI QUALITÀ COMMERCIALE 2016

    Scarica i file 68.81 KB

    LIVELLI DI QUALITÀ COMMERCIALE 2015

    Scarica i file 68.18 KB

    LIVELLI DI QUALITÀ COMMERCIALE 2014

    Scarica i file 67.68 KB

      SICUREZZA

      GLI IMPIANTI INTERNI DEL GAS DEVONO ESSERE COSTRUITI DA IMPRESE ABILITATE

      La legge 46/90 e successive modifiche e integrazioni, prevede che gli impianti costruiti dopo il marzo 1990 debbano essere accompagnati da un documento chiamato "DICHIARAZIONE DI CONFORMITA'" in cui si attesta che l'impianto è conforme alle normative tecniche. Questo documento può essere rilasciato solo da un tecnico abilitato, cioè in possesso dei requisiti specifici attestati da un certificato rilasciato delle Camere di Commercio o dalle Commissioni Provinciali per l'Artigianato. Gli impianti costruiti prima del marzo 1990 devono comunque possedere i requisiti di sicurezza previsti dal Decreto del Presidente della Repubblica n. 218 del maggio 1998 e verificati secondo le procedure riportate dalla norma UNI-CIG 10738 che ne attesta l'idoneità con il rilascio della scheda di verifica.